Astra OPC: specifiche da record

L’avevo già detto, i costruttori di sportive sono prigionieri del concetto di potenza; cosa che vale anche per i generalisti. Ecco allora che la Opel, un po’ fanalino di coda tra le supervitaminiche ma forte del gruppo GM alle spalle, presenta la nuova Astra OPC, la supersportiva, che in questa edizione raggiunge la bellezza di 280 CV e 400 Nm con il suo 2 litri turbo a iniezione diretta, che fanno rispettivamente 140 CV/litro e 200 Nm/litro. Un record di potenza in assoluto per un due litri turbo, che troverà forse un avversario solo nel nuovo AMG della Classe A, accreditato di 350 CV. La Astra OPC raggiunge i 250 km/h e va da 0 a 100 km/h in soli 6 secondi, adotta inoltre cerchi da 19″ e il telaio FlexRide con ammortizzatori regolabili elettronicamente insieme a sterzo e acceleratore, mentre riesce ad avere addirittura un consumo ridotto rispetto alla precedente versione (ma bisogna vedere su quale ciclo fantascientifico sia stata omologata), tipo 12,3 km/litro contro 10,9. Che dire, la guida sarà sicuramente thrill, anche se mettere giù tutta quell’ira di dio con le sole ruote anteriori…

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una td, per fortuna….

Le novità con motore Diesel sono ormai una vera rarità. Per cui ben venga l’Audi Q2 con il 2.0 TDI da 150 CV. Perché piaccia o no, per il gasolio c’è ancora spazio

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli