Saab fa causa a GM

AZIONE LEGALE NEI CONFRONTI DEL COLOSSO DI DETROIT
 

Saab e Spyker, quest’ultima a suo tempo proprietaria del marchio svedese, hanno intentato causa alla General Motors per 3 miliardi dollari a seguito del suo presunto comportamento scorretto, che ha di fatto impedito il salvataggio dell’azienda per mano del gruppo di investitori cinesi capitanato dal gruppo Youngman che, ricordo, nel dicembre 2011 aveva pronto un piano di rilancio basato sulla nuova piattaforma Phoenix. In base al piano, le future 9-3 e 9-5 sarebbero state prodotte senza più ricorrere ai pianali Opel e avrebbero fatto la loro comparsa sul mercato interno cinese. Proprio quello che, secondo il ricorso presentato, la GM ha voluto evitare in ogni modo, mettendo in atto una serie di misure e facendo pressioni su Youngman, anche ricorrendo a menzogne (citiamo), allo scopo di eliminare quella che sarebbe stata una scomoda concorrente. Il portavoce GM ha dichiarato lo stupore dell’azienda, riservandosi ulteriori commenti quando l’azione legale prenderà corpo.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Cambio di strategia

Le restrizioni legate al covid, i colli di bottiglia delle catene di approvvigionamento, la carenza di componenti e ora nuovi ostacoli derivanti dall’invasione russa dell’Ucraina

Leggi Tutto »

Orizzonte variabile

Le prospettive del mondo dell’auto sembrano cambiare di continuo, con segnali di ripresa alternati a tonfi annunciati. E non è detto che le crisi di

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli