Adesso che non c’è più la Hummer…

Alzi la mano chi non vorrebbe almeno farci un giro. Parlo della Mercedes G63 AMG 6×6, una sorta di mostro del fuoristrada realizzato dalla austriaca Magna Steyr sulla base di una scocca G a passo lungo e nata inizialmente per l’esercito australiano. Questa con il marchio AMG è la versione civile, il suo ambiente ideale sono le piste sterrate battute, ma non disdegna i passaggi più impegnativi, grazie alla presenza delle ridotte, del blocco di tutti e 5 i differenziali e alle gigantesche ruote da 37″ che le donano un assetto piuttosto “aeronautico”. Domanda: nella versione militare il motore era il solito V6 di 3 litri, 220 CV. Pensate AMG ci abbia messo le mani? Negativo, lo hanno proprio eliminato. Al suo posto una vecchia conoscenza, il V8 biturbo 5,5 litri a “potenza variabile”; qui i CV sono 536. I 760 Nm servono tutti, per spingere i 3775 kg a vuoto della G63 6×6 fino a 160 km/h (velocità moolto limitata a causa delle gomme) ma soprattutto per raggiungere i 100 orari in meno di 6 secondi. Il consumo potrebbe essere un dato secondario per chi spende 350.000 euro per un fuoristrada, ma diventa importante per valutare l’autonomia del mezzo; così i due serbatoi comtengono 159 litri di benzina. Un ultimo dato. I sei pneumatici speciali sono dotati di un sistema di gonfiaggio e sgonfiaggio azionabile dal posto guida, che consente di variare la pressione da 0,5 bar (sabbia) a 1,8 (strada asfaltata); per rendere le operazioni più veloci (le variazioni avvengono entro 20 secondi) ci sono anche 4 serbatoi di aria lungo le fiancate. Capito perché il peso è lievitato?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Negare l’evidenza

Corrono le voci sull’aumento delle accise sul gasolio. Per ridurre l’impatto sulla CO2, dicono. Un assurdo tecnico ed economico, ma sappiamo come vanno le cose

Leggi Tutto »

Detto e fatto

Tesla trasloca dalla California al Texas. Dopo le ordinanze di chiusura della sede di Fremont che avevano generato una battaglia legale, il marchio sposta la

Leggi Tutto »

Principio di realtà

Nei sogni spakkano e sono virtuose per l’ambiente, con costi d’esercizio risibili e potenze da F1. Ma nel mondo reale i problemi connessi all’uso delle

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli