Se 750 sono pochi…

I tempi per l’automobile sono quelli che sono. Anche le supercar sono in flessione, un po’ per l’ormai endemica crisi, un po’ per una sorta di pudore a mostrare grandi disponbilità di denaro. Tutto questo qui, in Eurolandia. Perchè in Russia valgono altri concetti, basta guardare su youtube qualche video sugli incidenti stradali locali per capire che “là” i criteri alla base della circolazione (e della vita, aggiungo) sono ben altri rispetto ai nostri. Così accade che Total Race, preparatore russo, prenda una Saleen “base” (da soli 750 CV), gli installi un motore da competizione ProLine con due enormi turbo e la metta al banco. Tutto qui?, direte voi. Eh sì, tutto qui. Perchè se date un’occhiata allo schermo del laptop nel video vedrete che la potenza erogata è di 2314 CV con una coppia di 2356 Nm. La Saleen standard è a trazione posteriore e anche un team abituato alle esagerazioni arriva a capire come non sia possibile scaricare tutto quel ben di dio su un solo asse. Quindi la vettura è stata completamente trasformata e ora sfoggia una nuova trazione integrale. Ciò potrebbe suggerire la futura piccola produzione di quella che sarebbe l’auto non da competizione più potente del mondo, anche se è molto più probabile lo sviluppo sia stato concepito per le gare di accelerazione. A favore dell’esemplare unico c’è anche una considerazione “termica”. Anni fa ebbi occasione di fare quattro chiacchiere con l’ing. Materazzi (F40) che mi disse quanto sia impegnativo asportare il calore prodotto da un motore a benzina al di sopra dei 5-600 CV; figurarsi con più di 2300. Comunque credo che, anche nel caso sia destinata alle competizioni, per guidarla ci voglia una bella dose di follia, basta guardare come avviene l’erogazione di potenza al banco. Anche con l’integrale tenerla diritta sarebbe un’impresa.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli