Più brio per gli yankees

Conoscete il claim Mazda, Zoom Zoom? Fa riferimento alla brillantezza delle vetture giapponesi, note per la loro alta tecnologia, che si unisce a solidità e qualità. Bene, negli Usa il brio del Diesel SKYACTIVE, il rivoluzionario motore sviluppato dai tecnici jap seguendo la loro tecnologia proprietaria che permette bassissime emissioni, non è sufficiente.Non basta che il propulsore rilsulti conforme alle regolamentazioni californiane anche senza il catalizzarore per gli NOx, gli yankee vogliono di più; anche se poi si muovono a 80 all’ora, quella velocità vogliono raggiungerla subito, con accelerazioni brucianti. Questo il motivo del ritardo nel lancio della Mazda 6 Diesel sul mercato Usa, che, nonostante la partecipazione di 6 vetture al campionato Grand Am nell’ultima stagione, dovrà aspettare una ulteriore iniezione di potenza che faccia salire gli attuali 175 CV e 420 Nm. Mah, secondo me bastava accorciare un po’ le marce basse, ma evidentemente la tendenza alla perfezione di Mazda impone scelte drastiche. Poi, credo che la pregiudiziale di fonte ai motori a gasolio degli americani prescinda dalle prestazioni, ma abbia più a che fare, per esempio, con il suo maggior prezzo alla pompa.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli