Io sto su da sola

L’azienda si chiama LIT, americana, e la moto, C-1, elettrica. O bella, ma non era il nome dello scooter BMW? Si vede che si sono accordati, oppure che stanno litigando. Comunque, la C-1 è un prodotto a metà tra uno scooter, una moto e una macchina, perché ha una caratteristica unica: sta in equilibrio da sola, da ferma, con il pilota a bordo grazie a una serie di giroscopi e servomotori azionati da un computer, stile Segway per intenderci. Non occorre appoggiare i piedi durante le fermate, ma il sostegno retrattile serve solo se si parcheggia e ci si allontana. L’autonomia è di 320 km e il peso di 360 kg, la velocità massima di 160 km/h e il tempo da 0 a 100 km/h di 6 secondi. Un veicolo scattante dunque, che non teme il traffico sia perchè è più agile delle auto, sia perché in caso di contatto non cade, come potete riscontrare guardando il video. Nemmeno lo strattone violento da parte del pickup riesce a sbilanciarla. Un vera rivoluzione del settore, quindi, perché offre un vero abitacolo con tanto di porta e un volante, quindi si guida come una normale vettura. E qui potrebbe nascere il problema, perché, come ogni due ruote, la C-1 deve inclinarsi per compiere una curva. Ma grazie al computer e a una serie di sensori che tengono conto anche delle condizioni della strada e del vento, la C-1, che dispone di uno sterzo drive by wire cioè connesso elettricamente al volante, compie la curva nel migliore dei modi seguendo i desideri del guidatore, che non si accorge di tutto quersto lavoro e apprezza semplicemente la sua agilità. La C-1 dovrebbe essere in vendita verso il prossimo autunno e sul sito dell’azienda si può già prenotare; purtroppo non si può definire economica: costa infatti 24.000 $, 17.300 euro circa, mica male. Ma la tecnologia è molto sofisticata e poi non è mica brutta.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Le nuove due ruote

Annualmente il Focus2R fa il punto sulla mobilità a due ruote, che comprende sia moto vere e proprie quanto biciclette. Quest’anno lo studio è focalizzato

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli