L’Europa spinge sull’elettrico

Oggi il Parlamento europeo ha approvato una direttiva che rafforzerà il mercato dei veicoli ad accumulatore attraverso il dispiegamento di una serie di stazioni di ricarica in tutta Europa. Il portavoce sulla questione, l’europarlamentare Ismail Ertug, ha dichiarato che attualmente più del 90 % dell’energia utilizzata nei trasporti è derivata dal petrolio greggio. Al fine di ridurre questa dipendenza eccessiva dal petrolio, è stata approvata quindi una normativa che stabilisce regole comuni per l’implementazione delle infrastrutture in tutta Europa. Ci sarà perciò un solo tipo di connettore di ricarica su tutto il Continente e ciò consentirà a un’auto elettrica di ricarsi presso qualsiasi colonnina europea senza la necessità di un costoso adattatore. Un grande passo avanti nel garantire a tutta l’UE una mobilità sostenibile. L’auspicio è che tale quadro giuridico porti fiducia ai consumatori e l’industria ad investire su veicoli sostenibili, aumentando così la possibilità di esportare e di creare nuovi posti di lavoroAdesso tocca agli stati membri l‘attuazione di strategie nazionali per la diffusione di carburanti alternativi e di infrastrutture entro due anni, mentre la Commissione dovrà presentare un piano d’azione globale sulla mobilità sostenibile entro il 2018. Ce la faremo?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

A volte ritornano

La ri-nomina di Stephan Winkelmann ad amministratore delegato di Lamborghini crea un “pacchetto” pronto per lo spinoff. L’annuncio arriva quasi in contemporanea con quello del

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli