Twingo on the move

Nella sostanza è ben più rétro delle piccole di moda che l’hanno preceduta di recente: parlo della nuova Twingo e del suo concetto progettuale “tuttodietro” che la avvicina idealmente a quella Renault 4 CV degli anni ’50 che fece fare per la prima volta i numeri alla Régie, ma anche alla più recente R5 Turbo. Certo i tempi sono cambiati, c’è l’alleanza strategica con Mercedes e nel caso specifico con smart, c’è un utilizzo razionale dello spazio che dà spazio alla creatività e che consente a 4 persone di sedersi comodamente in un abitacolo che guadagna 22 cm rispetto alla Twingo II, ci sono per la prima volta le 5 porte; tutto ciò che occorre, insomma, per tornare alla simpatia e alla praticità della prima Twingo nei quattro colori previsti, blu, bianco, giallo e rosso. Il motore dietro implica un piano d’appoggio altino ma lungo 2,2 metri abbattendo gli schienali; c’è da dire però che questa è un’auto per la mobilità a corto raggio e che quindi il piccolo vano bagagli alla fine non è drammatico. Va un po’ peggio con i vetri delle porte posteriori a compasso, soluzione un po’ cheap, ma da valutare in rapporto al prezzo, che prima di Settembre non conosceremo. Auto da città, dicevo. E il raggio di volta è il più contenuto di categoria, 4,32 metri, un fazzoletto. I motori sono tutti a tre cilindri e a benzina, nascosti sotto il pianale: il TCe di 898 cm3 da 90 CV e una unità di 999 cm3 da 70 CV che inaugura una nuova famiglia di propulsori Renault a basso consumo; perciò niente di simile al V6 della Twin Run, per ora. All’interno tre scelte di tessuti e sellerie, 52 litri di vani un po’ dappertutto e l’immancabile connettività del gruppo, R&GO oppure, sulle versioni più complete, R-link Evolution con il navigatore. Twingo va in tour in Europa: è partita da Roma, oggi è a Milano e in seguito toccherà Monaco, Londra e Amsterdam. Se volete darle un’occhiata…

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La prossima R di VW

La svolta elettrica del marchio tedesco non lascerà indietro i modelli sportivi: la concept ID.X potrebbe sostituire la Golf R. Ralph Brandstätter, ad di VW,

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli