Cominciamo bene

Nell’immaginario (quasi) comune l’auto elettrica profuma di natura, campi verdi e, con riferimento alla guida, fair play ed eleganza. Doti che paiono contraddette nella realtà dei fatti, se consideriamo la prima prova del nuovissmo Campionato di Formula E, svoltasi a Pechino. Tolti di mezzo i riferimenti ecologici (una gara è una gara) l’incidente tra Prost e Heidfeld, che potrebbe essere stato causato di proposito dal primo, mostra che qualunque sia la propulsione l’aggressività non cambia. Traslando il tutto sulle strade normali, forse nel futuro ronzio da calabroni che contraddistinguerà le città future ci saranno ancora sfide ai semafori e pedoni arrotati, mentre le querelle tra automobilisti saranno molto più comprensibili, nel silenzio generale. Trovare riferimenti sicuri nel futuro dà sicurezza.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli