DS patchwork

C’è tanto di vecchia Citroën in questa concept Devine che sarà in mostra a Parigi, nel nome intendo, che suona in maniera più esplicita di DS (che si pronuncia Déesse, dea), così come di Alfa Romeo, per la precisione di Brera, nella coda. Un mix ardito ma non particolarmente orginale, che sembra piuttosto un patchwork di vari stili e modelli tutti assieme. Oltre al riferimento Alfa, aggiungerei il frontale Audi e i motivi geometrici Lamborghini; a volte per cercare il nuovo si finisce per ritrovare il conosciuto. Comunque l’auto, di media stazza con i suoi 4,21 m di lunghezza, sarà al salone di Parigi, ovviamente con il brand DS, che ormai ha una sua vita indipendente tranne per i motori, quelli di PSA: sulla Divine è installato infatti il millesei THP turbo, il più potente della genia Peugeot-BMW che qui eroga 274 CV e 327 Nm (tanti per la piccola cilindrata) e scarica sulle ruote davanti tramite un cambio automatico azionato tramite pulsanti. L’interno elegante con schermo touch da 10,4 pollici, stile aeronautico, mentre le ruote sono da 20 pollici. Molto concept, poco reale.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La prossima R di VW

La svolta elettrica del marchio tedesco non lascerà indietro i modelli sportivi: la concept ID.X potrebbe sostituire la Golf R. Ralph Brandstätter, ad di VW,

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli