I tassisti di NY non vogliono le Nissan

Nel 2012 a New York è stata fatta una scelta inedita: sostituire gli abituali taxi Ford Crown Victoria con i Nissan NV200, vincitori della gara d’appalto. La decisione obbliga tutti i possessori di una licenza ad adeguarsi nei prossimi 10 anni e ad acquistare un veicolo del costo di 29.700 $, ma la New York Taxis Association, la più grande delle corporazioni del settore, non ci sta e prosegue nella sequela dei suoi ricorsi, questa volta portati alla corte suprema nella capitale dello stato, Albany. Il piano di rimpiazzo da 1 miliardo di dollari, infatti, che ha già superato diversi intoppi ed è stato approvato definitivamente a Giugno, a suo parere obbliga le compagnie ad acquistare un prodotto straniero che non ha un consumo particolarmente basso di cui non è ancora disponibile la versione ibrida e che non è fornito di accesso facilitato per le sedie a rotelle. I 15.000 nuovi taxi Nissan sono quindi ancora a rischio, almeno fino al giudizio della corte di Albany. Per ora, la tradzione dei cassoni Usa è salva.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Equilibrismo sul filo

Dalle case costruttrici arrivano messaggi sempre più contraddittori, indice dell’incertezza causata dalle nomative caotiche e talebane della UE. Mica facile tenere la barra diritta di

Leggi Tutto »

Dimmi come suoni

Le auto elettriche mancano della componente emozionale del suono del motore. Le Case corrono ai ripari con l’aiuto di compositori. Il suono prodotto da un

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli