Sicuri del successo?

Siamo tutti d’accordo che nel prossimo futuro il concetto di auto debba cambiare; il problema è però come. A Phoenix, in Arizona, c’è un imprenditore, Paul Elio, che pensa di aver trovato la chiave del futuro della motorizzazione americana: si chiama semplicemente Elio ed è un threewheeler, una tre ruote biposto con tutti gli optional che il cliente yankee possa desiderare, al costo di soli 6.800 $ (circa 5.300 €) e con una percorrenza media attorno ai 36 km/litro. Oggettivamente la carrozzeria, dotata di una sola porta sul lato sinistro, non è una bellezza, ma a oggi le prenotazioni online aperte in Settembre ammontano già a 35.599 ordini. I veicoli sono stati omologati come auto grazie all’efficace azione di lobbying portata avanti da Mr Elio con l’NHTSA e montano un motore anteriore a tre cilindri da circa 56 CV che consente al trike di superare i 160 km/h con uno 0-100 intorno ai 10 secondi; la trazione è anteriore e il cambio automatico. Nonostante il secondo posto in tandem si è reso disponibile anche un discreto vano bagagli, dato che le dimensioni complessive non sono particolarmente ridotte: la Elio è lunga infatti 4,08 metri e larga 1,696. L’auto è sicura anche sullo sdrucciolevole, come mostra il video, grazie alla presenza del controllo di stabilità. La produzione dovrebbe iniziare nel 2015 in Lousiana, nello stabilimento di Shreveport parzialmente dismesso da GM.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Negare l’evidenza

Corrono le voci sull’aumento delle accise sul gasolio. Per ridurre l’impatto sulla CO2, dicono. Un assurdo tecnico ed economico, ma sappiamo come vanno le cose

Leggi Tutto »

Detto e fatto

Tesla trasloca dalla California al Texas. Dopo le ordinanze di chiusura della sede di Fremont che avevano generato una battaglia legale, il marchio sposta la

Leggi Tutto »

Principio di realtà

Nei sogni spakkano e sono virtuose per l’ambiente, con costi d’esercizio risibili e potenze da F1. Ma nel mondo reale i problemi connessi all’uso delle

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli