In Europa la HR-V

A cavallo del millennio, per la precisione dal 1999 al 2005, la Honda mise in produzione una Suv di medie dimensioni, la HR-V, che rimase lungamente un unicum di successo sul mercato. Compatta, versatile (HR-V sta per Hybrid Recreation Vehicle, anche se di ibrido come lo intendiamo oggi non aveva proprio nulla) e con il pianale alto ebbe una buona diffusione puranco se in Europa minata dalla mancanza di un motore Diesel nella gamma. La nuova versione è sbarcata dal Giappone agli Usa nel 2014 e solo oggi arriva anche nel Vecchio Continente, dove sarà disponibile da Settembre. Coperto il buco del gasolio con il millesei i-DTEC da 120 CV, ambisce a fare il bis del precedente successo, anche se oggi il suo settore risulta decisamente più affollato e la linea non è più di rottura come nel ’99. Prodotta nello stabilimento di Caleya, in Messico, è stata sviluppata sulla piattaforma della Jazz ed è lunga 4,29 m, con un bagagliaio da 429 litri e un interno che sfoggia sulla plancia lo schermo touch da 7 pollici dell’infotainment. Oltre al già citato Diesel, ci sarà anche un benzina da 1.5 litri e 130 CV, mentre il cambio è manuale a 6 marce oppure (sigh!) a variazione continua. Prezzi a parire da circa 20 mila euro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli