A Tokyo la nuova Mazda Wankel

Stamattina (con buona pace del fuso) Mazda ha finalmente svelato (l’avevo anticipato a settembre) al salone di Tokyo la RX-Vision, splendida concept che rilancia la storica gloria del marchio, il motore Wankel.  Prima di soffermarmi sulle specifiche dell’auto, ovviamente le più “gustose”, consentitemi di fare una considerazione sullo stile del brand. Da tempo Mazda produce auto tra le più belle in circolazione e sicuramente un must tra le giapponesi. Questa RX-Vision conferma la mano felice degli stilisti jap, con le linee filanti e slanciate di una coupé che spero abbia davvero un seguito produttivo. OK, tornando al “sugo”, il motore di questa concept si chiama SKYACTIVE-R (sì, tutto maiuscolo), è montato anteriormente e trasmette il moto al treno posteriore. Chi ha letto qualcosa a proposito di questa tecnologia sa che i problemi legati al motore rotativo sono tre: l’elevato consumo, che implica anche abbondanti emissioni, la durability e una certa cronica mancanza di coppia. Alla Mazda giurano di averli risolti tutti e che ora il Wankel ha consumi e durata del tutto paragonabili a quelli di un motore a pistoni. Non sono stati comunicati dati tecnici, ma dato che l’auto di riferimento del progetto era la Porsche Cayman, è presumibile la potenza si collochi attorno ai 300 CV, con una cilindrata effettiva di circa 1.3 litri (il Wankel fa però tre scoppi per giro) e un turbo a migliorare il riempimento. La penultima della specie, la RX-7, era spettacolare nelle accelerazioni, ma anche nel consumo, mentre la successiva RX-8, aspirata, piuttosto letargica (ma sempre esente da fuorigiri). Logico quindi il ritorno al turbo, riveduto e corretto, anche se una soluzione ibrida è stata inizialmente considerata. Dita incrociate, dunque!

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Ma perché?

La scelta del nome di un’auto è sempre un’operazione complessa, deve avere un senso in parecchie lingue, dev’essere facile da ricordare, non deve ricondurre a

Leggi Tutto »

Dopo lo sport, il lusso

Con la presentazione della nuova Maybach Mercedes rinforza ulteriormente la sua presenza nei segmenti top di gamma, nell’ottica di concentrarsi sul nuovo concetto di lusso.

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli