Il primo ibrido Corvette

Anche negli States l’ibrido fa marketing. Accade anche ai miti, nella fattispecie alla Corvette, che a quanto pare intende entrare nella “corrente” elettrica. Alla fine di novembre, infatti, GM ha brevettato uno schema di “unità di propulsione ibrida con sistema di trazione posteriore modulare” che per dimensioni e strutture coinvolte sembra proprio destinato alla sportiva a stelle e strisce. Se aggiungiamo che è in fase di registrazione il nome E-Ray, decisamente affine a Stingray, 2+2 deve fare per forza 4. La notizia va inquadrata assieme alla forte possibilità che la nuova edizione sia a motore centrale; visto inoltre che Ford e GM storicamente competono sullo stesso segmento, il fatto che la nuova GT dell’Ovale sposi proprio questa architettura depone per una scelta analoga da parte di Chevrolet, che tuttavia continuerebbe a produrre anche una Corvette con schema tecnico più tradizionale, allo scopo di non perdere un bacino di clientela decisamente più vasto di quello delle supercar da 400.000 dollari.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Ammiraglia tutto pepe

Le Peugeot 508 hatchback e SW si declinano ora anche in chiave sportiva. E con 360 CV complessivi sono le vetture di serie più potenti mai prodotte dalla Casa del Leone

Leggi Tutto »

Ecco le nuove M

Le foto sfuggite “ad arte” sul web a ridosso della presentazione ufficiale mostrano il nuovo aspetto delle sportive BMW. La notizia saliente è che che

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli