Marcia indietro alla Mercedes

L’anno scorso Mercedes, seguendo il mood di BMW con le M Sport, aveva lanciato un sub-brand di AMG, definito AMG Sport, delegato alla realizzazione di modelli cattivi ma un po’ meno delle titolari di diritto del marchio, allo scopo di allargare il bacino di clientela. Tutto annullato e deciso cambio di sentiero per il marchio tedesco, che riqualificherà gli attuali modelli AMG Sport (tipo la C450 AMG Sport) facendoli diventare AMG (e basta) a tutti gli effetti. Una decisione motivata dalla presa di coscienza che un abbassamento delle doti sportive delle auto della divisione tosta di Mercedes faceva più danni di quanti clienti accattivasse, che peraltro ha il suo riscontro concreto nella negazione ad altri preparatori della licenza a realizzare vetture sotto l’ufficialità del marchio. A titolo di esempio, all’ultimo salone di Francoforte ho visto Brabus trasformato da preparatore di motori ad allestitore di modelli special: il suo stand era infatti zeppo di vetture Mercedes (e smart) superlusso ma con motori di serie.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una mano dal metano

In attesa che il sogno delle full electric diventi realtà, il mercato offre auto interessanti e più di altre rispettose dell’ambiente. Come l’Audi A3 Sportback g-tron

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli