Nismo si allarga

Se dico Nismo vi vengono in mente le GT-R e le 370 Z truccate, no? Questa è la storia. Già, perché la divisione tosta delle auto jap ha deciso di allargare il bacino d’utenza e di scendere anche a prodotti meno esclusivi e di maniera con le sue elaborazioni, un po’ lo stessa strada già percorsa da M e AMG.
Così l’ultimogenita di Nismo è una Sentra, una di quelle auto brutte che di più non si può ma che vendono sul mercato americano: basta dire che in Giappone di chiama Tsuru, che tradotto fra gru. Elaborazione più che altro estetica, come dicevo, dato che il motore da 190 CV è quello turbo millesei della versione SR e gli abbellimenti riguardano i cerchi da 18 pollici, le appendici aerodinamiche lo spoiler posteriore e gli interni dedicati in pelle  e scamosciato. Di maniera anche perché la versione cattiva precedente, la SE-R era dotata di un  motore di 2,5 litri da 203 cavalli; downsizing e downpowering, dunque. C’è da aspettarsi qualche novità in questo senso anche su modelli europei? Difficile per il momento, prima l’economia deve mostrare segni di ripresa come in Usa.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una mano dal metano

In attesa che il sogno delle full electric diventi realtà, il mercato offre auto interessanti e più di altre rispettose dell’ambiente. Come l’Audi A3 Sportback g-tron

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli