Al di là dei sogni…

Mentre la tendenza in ambito hypercar è tutta elettrica, c’è ancora chi rema controcorrente. E dove potrebbe collocarsi quella vettura che ambisce al primato assoluto delle auto a motore endotermico se non in Dubai? Così ecco la Devel Sixteen, che debutta domani al salone del Paese arabo, forte del suo anabolizzato motore V16 da 12,3 litri, cilindrata più aeronautica che stradale. I cavalli sono addirittura più di 5.000 a 7.000 giri e la coppia di 3.519 Nm a 6.600 giri, valori strabilianti che implicano il notevole sforzo dei progettisti per realizzare una trasmissione che non pesi come quella di un traghetto per scaricare a terra tutta quella virulenza, tenuto conto che la trazione è soltanto posteriore. Se poi aggiungiamo che la velocità massima prevista è addirittura di 560 km/h, ho seri dubbi che esista anche solo un prototipo di copertura capace di reggere la mostruosa forza centrifuga generata dalla rotazione delle ruote. Ma si sa, pagando magari un risultato arriva e da quelle parte il denaro (per ora) non manca. Il progetto è stato realizzato dalla Defining Extreme Vehicles Car Industry di Dubai con la consulenza della Manifattura Automobili Torino, quella coinvolta nella SG003 di Cameron Glickenhaus, mentre il motore deriva dall’esperienza nelle drag car della statunitense Steve Morris Engines. Comunque non è tutto chiaro, mi spiego. Nelle specifiche della release è scritto che la potenza è stata calcolata e non verificata, poiché il banco prova a disposizione arrivava solo a 4.515 CV. Poi questo livello di partenza è quello top, mentre per la guida di tutti i giorni bisogna accontentarsi di 3.006 CV e 2.407 Nm; lo so pochino, ma abbastanza per andare a fare la spesa ai super di Dubai. Il propulsore ha solo due valvole per cilindro ma quattro turbocompressori, una struttura semplice che però pompa un bel 407 CV/litro. Inoltre esiste pure una Devel Sixteen prototipo che ha un motore sempre V16 ma più piccolo, di appena 7.445 cm3 che genera 1.200 Cv per la guida di tutti i giorni e in sequenza 2.500 e 5.000 quando do si vuole fare sul serio. In questo caso la potenza specifica sarebbe addirittura di 672 CV/litro, mentre lo 0-60 mph (96 km/h) avverrebbe in 1,8 secondi per una V max di appena 350 km/h. Insomma aspettiamo domani per vedere quale ci presentano; gli scarichi da F 15, però, ci sono di sicuro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Ma perché?

La scelta del nome di un’auto è sempre un’operazione complessa, deve avere un senso in parecchie lingue, dev’essere facile da ricordare, non deve ricondurre a

Leggi Tutto »

Dopo lo sport, il lusso

Con la presentazione della nuova Maybach Mercedes rinforza ulteriormente la sua presenza nei segmenti top di gamma, nell’ottica di concentrarsi sul nuovo concetto di lusso.

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli