Joint elettriche crescono

GM e Honda hanno annunciato una joint venture per lo sviluppo di accumulatori di nuova generazione destinati alle auto. La ricerca verterà sull’aumento della densità energetica, sul minor volume degli elementi e sul packaging dei moduli, tale da renderli intercambiabili. I prodotti saranno concepiti per le due Case, ma non è stata rivelato l’asse di ricerca, ovvero su quale tipo di accumulatore siano cioè concentrati gli sforzi dei due costruttori. Honda, peraltro, ha già in essere un accordo con Toyota e Nissan riguardo le batterie al litio a elettrolita solido, mentre per ora GM prosegue con prodotti di tipo più tradizionale. L’accordo fa il paio con quello dell’anno scorso riguardo la produzione di fuel cell entro il 2020 e dovrà provvedere ai nuovi progetti dei costruttori nel segmento elettrico, che prevedono per GM il lancio di 20 modelli entro il 2023 e per Honda un piano non ancora reso noto nei dettagli ma che include il debutto europeo della Urban EV il prossimo anno.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una mano dal metano

In attesa che il sogno delle full electric diventi realtà, il mercato offre auto interessanti e più di altre rispettose dell’ambiente. Come l’Audi A3 Sportback g-tron

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli