Con la Tuatara SSC ambisce al vertice

Credevo avessimo già raggiunto la saturazione, ma evidentemente alla crescita incontrollata non c’è limite. No, non parlo di virus, ma piuttosto di cavalli, quelli delle supercar in particolare, che registrano ancora una volta la corsa all’aumento. La nuova star viene dagli States, dal concorso di Pebble Beach in particolare, e si chiama Tuatara, anzi Tu-a-ta-ra, nome maori dello Sphenodon punctatus, rettile neozelandese quasi all’estinzione e forse proprio per questo divenuto assai rapido a evolversi in chiave di sopravvivenza. La Casa produttrice della rettilauto è la SSC, la Shelby insomma, che sinora si era limitata a qualche progetto estremo tipo la Ultimate AeroTT da 1.198 CV basando però il grosso del business su elaborazioni di muscle car e vintage in serie limitata. Sinceramente mi sfugge cosa c’entri il richiamo all’abilità a evolvere con un’auto decisamente tradizionale in ambito supercar, ma tant’è. Comunque la potenza della Tuatara è di 1.750 Hp, pari a 1.774 CV, erogati da un V8 biturbo di 5.9 litri che spinge fino a 8.800 giri. C’è una piccola gabola, però: il record di possanza si ottiene alimentando l’auto a E85, (85% alcool etilico, 15% benzina), mentre con benzina a 91 ottani AKI (97 RON) la potenza scende a soli 1.350 Hp, pari a 1.369 CV. La trazione è posteriore tramite un cambio sequenziale robotizzato a 7 rapporti, le sospensioni a controllo elettronico e i freni carboceramici, mentre gli pneumatici anteriori sono appena dei 245/35; si recupera con i posteriori da 345/25. La scocca, derivata dal prototipo del 2011, è interamente in carbonio come i cerchi da 20″ e ha un coefficiente di penetrazione di appena 0,279, il che potrebbe spiegare la piccola sezione dei pneus davanti. Telecamere al posto degli specchietti e strumentazione TFT programmabile, con il tachimetro a fondo scala di 300, miglia ovviamente, pari a quei 483 km/h che la Tuatara intende raggiungere per battere il record di velocità della Koenigsegg Agera RS di 277,9 mph, 447 km/h. SSC si sta organizzando per tentare il record e per ora non ha rivelato il prezzo dell’auto, che però possiamo immaginare certamente a 6 zeri. Per dovere di cronaca aggiungo che il record di potenza automobilistica appartiene ufficialmente alla Devel Sixteen, ma di fatto di quell’auto non si è visto in giro nessun esemplare.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La prossima R di VW

La svolta elettrica del marchio tedesco non lascerà indietro i modelli sportivi: la concept ID.X potrebbe sostituire la Golf R. Ralph Brandstätter, ad di VW,

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli