Troppo avanti o troppo furba?

Date un’occhiata all’interno della Tesla Model 3. Minimalista? Forse. Di sicuro un approccio diverso all’automobile, dato che praticamente ogni cosa si aziona tramite lo schermo touch da 15″ che troneggia al centro della plancia. Pure la regolazione degli specchietti o i tergi o ancora le luci. Un approccio friendly, nelle ipotesi di chi usa un computer, assai meno per chi usa un’auto normale. Ma questa è una Tesla, deve distinguersi se vuol essere l’auto del futuro. Per aprirla usi lo smartphone e se il tuo non è paired devi usare una card che avvicini al montante centrale, la stessa che devi piazzare davanti al poggiabraccio per avviare l’auto. Scelte d’immagine che fanno assai figo, salvo ti scippino telefono e auto allo stesso tempo. Il sedile elettrico grazie a dio si regola alla vecchia maniera, ma il volante no, c’è un apposito sottomenu che navighi con i bottoni sul volante o sullo schermo con le dita. Ma, al di là delle impostazioni di comando, è sullo stile che mi faccio delle domande. La plancia sembra un incrocio tra l’eleganza nordica di qualche Volvo e una economica russa, i materiali non sono all’altezza del prezzo da 60K. Ah già, perché di quella che doveva essere l’auto di massa, quella da 35.000 $, non c’è ancora traccia. Troppo avanti? Oppure la riedizione del re nudo di Andersen?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli