Quando il reale non basta più…

La necessità di sondare nuove metodologie di comunicazione e informazione (nei due sensi) ha contaminato ampiamente i costruttori, che battono strade alternative ogni giorno. Ma la modalità scelta da Audi per sondare la possibilità di reintrodurre le station wagon in Usa è davvero strana. Sulla pagina ufficiale di Twitter è comparsa infatti una curiosa immagine che fa riferimento al circolo magico evocativo per porre la domanda, una specie di seduta spiritica online. Un’incursione nel mondo della magia e dello spiritismo, ma volendo anche più semplicemente la riedizione del classico “Specchio, specchio delle mie brame…” delle favole insomma, un approccio davvero curioso a un quesito dai sostanziosi risvolti economici e di marketing. Che tra l’altro pone un interrogativo sulla decisione generalizzata tra le Case e in auge da qualche anno a questa parte di far fuori le station in favore delle Suv. Magari è solo una boutade, ma visto quel che è accaduto con il downsizing, celebrato per anni come ultimate solution e poi messo in cantina in tutta fretta, anche il futuro delle Suv potrebbe essere ridimensionato.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli