Addio TT?

Il Presidentedi Audi, Bram Schott, nel corso dell’annuale General Meeting con i vertici del gruppo ha in pratica sancito la fine della TT, l’iconica sportiva dei quattro anelli che tanto è piaciuta in questi anni agli appassionati. Nella sua prolusione Schott ha sottolineato che negli ultimi anni Audi è stata coinvolta in troppi progetti, ha speso soldi e energia su troppi fronti. Ribadendo che è ora di cambiare. Così il futuro di Audi sarà focalizzato su una linea di prodotti assolutamente completa, ma coerente rispetto a ciò che richiederà il mercato, eliminando quei modelli che non saranno più ritenuti di fondamentale importanza. E come era facilmente prevedibile, all’addio della TT potrebbe corrispondere il lancio di una sportiva simile per impostazione e livello di prezzi, ma, manco a dirlo, contraddistinta da un sistema di propulsione elettrica. Successivamente l’analisi di Schott si è estesa anche alla R8, l’ammiraglia sportiva della Casa di Ingolstadt. Ebbene il Presidentesi è retoricamente domandato se un’auto del genere equipaggiata con motori a combustione interna sarà ancora in linea con le aspettative del mercato e del gruppo. E, concludendo, ha detto che qualsiasi decisione è ancora prematura e che tutto andrà valutato con attenzione nei prossimi anni. Certo che, verrebbe da aggiungere, se il buongiorno si vede dal mattino….

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una mano dal metano

In attesa che il sogno delle full electric diventi realtà, il mercato offre auto interessanti e più di altre rispettose dell’ambiente. Come l’Audi A3 Sportback g-tron

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli