Tesla non apre le porte

Il troppo stroppia, dice un proverbio. E potremmo applicare tranquillamente il concetto agli smartphone, che stanno diventando sempre più uno scrigno che contiene dati e informazioni essenziali. Anche le chiavi dell’auto nel caso Tesla, che offre questa amenity da tempo. Ma cosa succede se c’è un problema di connessione? Semplice non entri in macchina. E’ ciò che è successo due giorni fa in Usa, il Labor day. Evidentemente stanca e desiderosa di riposare nel giorno canonico, la app Tesla ufficiale a partie dalle 16,00 ha cessato di funzionare; numerosi proprietari di Model 3 sono così rimasti a piedi. Purtroppo però alla Tesla non lo sapevano; i rimedi sono quindi stati messi in atto solo dopo che qualcuno ha segnalato loro la disfunzione. Cose che succedono, direte. Ma se l’uso dell’auto fosse stato essenziale proprio in  quel momento? Fidarsi eccesivamete della tecnologia è rischioso, pensateci.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Equilibrismo sul filo

Dalle case costruttrici arrivano messaggi sempre più contraddittori, indice dell’incertezza causata dalle nomative caotiche e talebane della UE. Mica facile tenere la barra diritta di

Leggi Tutto »

Dimmi come suoni

Le auto elettriche mancano della componente emozionale del suono del motore. Le Case corrono ai ripari con l’aiuto di compositori. Il suono prodotto da un

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli