MachE-8

L’elettro-Mustang svelata

Come spesso succede, il lancio di un nuovo modello è sempre corredato di anticipazioni, gossip, fughe di notizie. E proprio grazie a queste ultime il sito Usa MachEForum, nato appositamente per celebrare la prima Ford Mustang elettrica, la Mach E, ha acquisito le foto che vi mostro.

Si tratta di slide relative alla pagina web predisposta da Ford (attualmente scomparsa) per la promozione del nuovo modello, quindi è verosimile che il leak sia del tutto voluto dal Blue Oval, visto che mancano solo due giorni alla presentazione ufficiale al salone di Los Angeles.

La MachE è meno Suv di quanto ci sia aspettasse: guardando le foto si nota infatti che la connotazione è più evidente nella coda alta che nel frontale e nella linea di cintura, mentre la forma a goccia dell’abitacolo è quella che rimanda maggiormente alla sorella a benzina.

La MachE è una gamma: si parte dalla versione base Select a trazione posteriore da 260 CV e 415 Nm, coppia che sale a 582 Nm se si opta per la versione a trazione integrale. 0-100 attorno a 5 secondi e autonomia tra 338 e 370 km; in 10 minuti di carica da una colonnina da 150 kW si guadagnano 76 km.

Poi ci sono la Premium da 452 CV con la stessa coppia max di 582 Nm, autonomia che sale a 483 km, e la GT, che al prezzo di una riduzione dell’autonomia a 378 km, garantisce lo 0-100 intorno a 3 secondi.

L’inpressione è quindi che i gruppi meccanici/elettrici siano sempre gli stessi e si giochi su software e tarature per differenziare le versioni, uno scorcio di quello che sarà il business dell’elettrico ma anche il serbatoio di risorse economiche dell’industria dell’auto 4.0. Un po’ lo stesso che fecero con la tecnologia a combustione le industrie tedesche all’alba delle prime vetture turbo; niente di nuovo sotto il sole dunque.

Dentro un abitacolo palesemente in stile Tesla, prova che Musk ormai ha fatto tendenza, quantomeno in ambito yankee, e che la fantasia progettuale elettrica langue.

La forbice dei prezzi va da circa 44.000 a oltre 60.000 $ , attorno a quelli della Mustang vera e propria, quindi; le prime consegne nel 2020, mentre gli ordini sono già in accettazione. Che dite, spakka o sarà un flop?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Elettriche al bivio?

Una delle possibili conseguenze legate al dramma globale dell’epidemia da coronavirus, è che la sua diffusione potrebbe rallentare in maniera preoccupante gli investimenti sull’auto elettrica.

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli