1211991-tg0lfa4l3s-whr

Ti invita a viaggiare

Le Suv, lo sanno anche i più distratti, sono le auto del momento. Da anni sono sulla cresta dell’onda e piacciono in modo trasversale. Calzano a pennello sia a quei professionisti che ancora percorrono molta strada, ma sono perfette anche per le donne, per i giovani e per quelli con qualche primavera sulle spalle.

Piacciono perché fanno tendenza certo, ma non si sono imposte sul mercato solo per questo motivo. Anzi. Si sono affermate negli anni perché interpretano molto bene le esigenze degli automobilisti del nuovo millennio. Insomma nella maggior parte dei casi, scegliere una Suv significa ottenere in cambio praticità di utilizzo, versatilità e tanto confort di marcia.

Come nel caso di questa Peugeot 3008 oggetto del test di Autothrill. Un’auto che piace anche a noi italiani e che numeri alla mano si è ritagliata il suo spazio sul mercato con immatricolazioni in crescita costante: dalle 2171 totalizzate a ottobre 2018 alle 2495 dell’ottobre di quest’anno e con un totale di oltre 65 mila esemplari venduti nel nostro Paese..

Nel pacchetto tecnico la 3008 offre  il Grip Control che ottimizza la motricità delle ruote anteriori, grazie a un dispositivo di antipattinamento. All’atto pratico significa poter disporre di un miglior controllo della vettura sui fondi a bassa aiutando perciò il guidatore nelle situazioni potenzialmente più difficili e pericolose.

Il selettore del Grip Control sul tunnel centrale offre 5 diverse modalità di guida: Standard, Neve, Sabbia, Fuoristrada/Fango e infine ESP off. Quest’ultima modalità disattiva il controllo dinamico di stabilità (ESP) e gli aiuti alla motricità (ASR/Grip Control) fino a 50 km/h, per dare totale autonomia di manovra al conducente. Oltre questa velocità, il sistema si reinserisce automaticamente.

La 3008 si distingue senza dubbio grazie al suo stile, con una linea tagliente e dalle forme scolpite, ma anche per i numerosi contenuti di pregio che caratterizzano l’abitacolo. E’ l’interno infatti che attira maggiormente l’attenzione, grazie al nuovo corso stilistico di Peugeot che promuove un design essenziale e lineare, lasciando ampio spazio alla tecnologia e alle dotazioni riguardanti il comfort, come ad esempio i sedili massaggianti e riscaldanti della prima fila, all’ambiente relax, che diffonde nell’abitacolo piacevoli e profumate fragranze.

La “nostra” GT-Line valorizza al meglio le qualità della 3008, grazie al vasto allestimento, che esclude solo alcuni optional peraltro importanti ai fini dell’abitabilità, come il bel tetto apribile in vetro, assolutamente consigliabile per dare più luce all’interno. Una serie di accessori che danno una serie di plus importanti specie nei lunghi viaggi, come abbiamo verificato nel corso della prova, scoprendo che la 3008 è sì accogliente e spaziosa quanto basta ma è anche un’ottima compagna di viaggio. Silenziosa, rilassante e facile da gestire in qualsiasi situazione.

Anche perché , di serie o optional, non mancano nemmeno le più importanti dotazioni di sicurezza: dai sensori di parcheggio ai sistemi ADAS che frenano autonomamente e mantengono la 3008 al centro della corsia di marcia. A completare il quadro vanno poi ricordati l’Head-up display, che comunica al conducente le informazioni principali sulla guida: dalla velocità di crociera a dove effettuare le svolte suggerite dal navigatore.

Quanto al resto la dinamica di guida è garantita dalle svariate motorizzazioni a listino. Quella che abbiamo provato noi è la più Blue Hdi con motore 1.5 da 130 cv: ovviamente non è un fulmine e le prestazioni sono proporzionali alla disponibilità di verve che un 1.5 td può garantire, ma in compenso l’erogazione è fluida e lineare con un discreta spinta ai bassi in virtù dei 300 Nm di coppia e con consumi contenuti, abbastanza fedeli a quanto dichiarato dalla casa, con percorrenze di oltre 20 km/l.

Il cambio manuale a sei rapporti è dolce e morbido negli innesti, ma considerando le caratteristiche di un’auto votata al relax e al confort di marcia, meglio optare per la variante con cambio automatico EAT8, a 8 rapporti che oltre ad offrire più tranquillità, spalma meglio la curva di coppia ottimizzando ulteriormente prestazioni e consumi.

Insomma, pur a fronte di una motorizzazione per così dire docile, questa 3008 in allestimento GT Line è assolutamente consigliabile, visto che si rivela perfetta per chi percorre lunghi viaggi e necessita di grandi capacità di carico: infatti dai 520 litri in modalità standard si può arrivare fino a 1.482 litri, una volta abbattuta la seconda fila di sedili. Dello spazio si è già detto: ora si può solo aggiungere che la 3008 è molto generosa sia nei confronti di chi siede davanti sia per chi occupa la seconda fila, con centimetri in abbondanza per gambe e sopra la testa.

E infine i prezzi: Peugeot 3008 ha un listino che parte da 26.800 euro e una vasta possibilità di personalizzazioni estetiche, motoristiche e di optional per confezionare la vettura su misura. La nostra GT-Line in prova ha un prezzo di attacco che sfiora i 34.000 euro, e grazie alla ricchezza dell’allestimento, volendo, non necessita di particolari upgrade. Per i più esigenti è presente anche una motorizzazione 2 litri da 180 cv, che se abbinata alla versione “anniversary” (esemplari celebrativi a tiratura limitata) può oltrepassare i 46.000 euro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli