crunle

Milleduecento bastano?

Era solo questione di tempo. Parlo delle elaborazioni della nuova Corvette, la C8, quella motore centrale. Ci ha pensato per primo Hennessey, il texano specializzato in esagerazioni yankee, che ha realizzato una serie di pacchetti a potenza crescente, fino al top da 1.200 cavalli.

L’approccio non è stato facile -dice John Hennessey, perché la C8 impiega una nuova centralina, la E99, che è più difficile da crakkare. Chevy infatti applica con i tuners una politica neutra, nel senso che non si oppone alle elaborazioni ma non le incoraggia né sostiene tecnicamente.
Il lavoro sul V8 LT2 da 6 litri è quindi stato fatto sulla base delle esperienze fatte con l’LT1, l’unità precedente peraltro assai simile, eccettuati il sistema di lubrificazione a coppa asciutta con pompa di recupero e i condotti di scarico.

Le elaborazioni sono state studiate in via progettuale, Hennessey attende ora che arrivi la prima C8 alla factory per installarvi i diversi pacchetti e mettere al banco l’auto tuned.
Il primo step sarà l’applicazione di un compressore volumetrico, che dovrebbe portare l’erogazione a 700 cavalli circa, per passare poi al pezzo forte, l’adozione di due turbocompressori e di un nuovo sistema di scarico in acciaio inox, con il propulsore rivisto nei pistoni (forgiati), nel rapporto di compressione (10:1) e nelle bielle in acciaio speciale.
L’alimentazione deve però avvenire con E85, il carburante a base alcoolica parecchio diffuso negli States, per garantire i 1.200 ponies dichiarati.

Anche il cambio richiede le attenzioni dell’azienda di Houston. La trasmissione Tremec a doppia frizione con 8 rapporti dev’essere adattata al maggior vigore delle unità elaborate, con diversi livelli anche in questo caso, a seconda dell’uso che il proprietario vorrà fare della sua super-C8.

Se infatti si limiterà a guidarla su strada o in pista basteranno l’adeguamento della frizione e dei primi 3 ingranaggi del cambio. mentre se nei suoi wills ci sono anche le drag race allora occorrerà un completo cambio di ingranaggeria del dispositivo.
Ancora nulla sul listino prezzi, ma è solo un dettaglio.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Torna l’Alfa GTA

Negli anni ’60 le Alfa Romeo Giulia GTA erano protagoniste sui circuiti; poi la lunga parabola discendente del marchio, che ora cerca con una serie

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli