LEVORG_PROTOTYPE_STI_Sport_04s

Subaru comme il faut?

Per anni il marchio jap è stato associato ai rally e alle auto da corsa, poi la svolta in ambito securitario, con l’accento su protezione e tutela degli occupanti, accompagnate (purtroppo) da un consistente ridimensionamento prestazionale dei diversi modelli.
Spariti quasi del tutto i turbo, sparito il Diesel, sparito il cambio manuale. Con la STI destinata a una inevitabile uscita di scena a causa dell’impossibilità di rientrare nei nuovi parametri anti-inquinamento sembrava una parabola conclusa.

Eppure in listino ci sono auto con i numeri giusti. La Levorg, in particolare, era nata bene. Una station d’impostazione sportiva, con un bell’assetto e il millesei turbo da 170 cavalli, che pur con la tara del cambio CVT venivano erogati bene e con consumi nemmeno troppo esagerati.
Purtroppo poi è stata sgonfiata nella versione attuale, che monta un aspirato da 150 CV, decisamente meno cattivo del precedente.

Ma se la gestione Toyota, come sembra, prevede per il marchio delle Pleiadi un ritorno al futuro, dobbiamo attenderci di nuovo (e lo speriamo) auto capaci di dare sensazioni forti.
Come questa Levorg Prototype STI Sport presentata nel weekend al salone di Tokyo, che sotto il cofano ha il nuovo motore di 1.8 litri turbo al posto del vecchio 2 litri turbo da 300 CV che equipaggia (ma solo in Giappone) la Levorg STI Sport.

Subaru è avara di dati tecnici, ma la nuova Levorg STI Sport dovrebbe avere le sospensioni regolabili a controllo elettronico e un selettore di modalità di guida.
Buio completo invece sulla trasmissione, che potrebbe però prevedere un cambio manuale in stile STI al posto del poco sportivo CVT.
I piani sono in evoluzione, quindi nel corso dell’anno ci sono da attendersi altre novità; incrociamo le dita.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

#iodisegnoacasa

Abarth motore centrale V6,tre litri biturbo, trazione posteriore e potenza quanto basta.Una follia su quattro ruote: mio figlio trascorre cosìla sua quarantena..Profilo instagram; mattiamadd

Leggi Tutto »

Torna l’Alfa GTA

Negli anni ’60 le Alfa Romeo Giulia GTA erano protagoniste sui circuiti; poi la lunga parabola discendente del marchio, che ora cerca con una serie

Leggi Tutto »

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli