tera3

Rinasce la splendida Jag XJ13

Realizzata per Le Mans ma mai scesa in gara. Triste destino quello della Jaguar XJ13, la cui sfortuna qualcuno lega al numero 13, che notoriamente nel mondo anglosassone porta male. In realtà fu una questione di lentezza costruttiva e regolamenti: l’auto nacque nel 1966 ma non fu pronta sino al 1968, anno però in cui le norme limitarono a 3 litri la cilindrata massima; la Jag montava invece un V12 di 4.994 cm3.

Oggi la limitazione potrebbe venire dalle paranoie ecologiste che imperano anche in UK, ma Neville Swales, ingegnere britannico con quella che inglese viene definita “fastidious attention to detail”, l’ossessione per il dettaglio, ha messo in piedi una piccola officina a Marston Jabbett, nel Warwickshire, UK, che costruisce artigianalmente copie esatte della splendida auto da corsa, omologate per l’uso stradale.

Le copie della XJ13 non sono una novità: sono già all’attivo alcune riedizioni, ma la vetture della Building the Legend, questo il nome dell’azienda di Swales, ha realizzato anche il motore sulla base dei progetti originali, il V12 chiamato Tera che sarà presentato ufficialmente alla prossima Race Retro di Coventry il 21 febbraio.


Si ispira all’originale propulsore da competizione e ha le stesse bancate a 60° con doppi alberi a camme su ciascuna testata, ma la sua cilindrata è cresciuta a 6 oppure 6,8 litri (a scelta del cliente), con regime massimo prudentemente mantenuto entro gli 8.500 giri.
Con una compressione di 12,7:1, nella configurazione più spinta la potenza raggiunge i 659 CV con una coppia di 813 Nm, ma sono disponbili altre versioni del motore, anche con architettura monoalbero, i cui dati prestazionali partono da 355 CV e 407 Nm.
Nessun accenno al prezzo, ma basta mandare una mail alla Building the Legend per essere accontentati.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Torna l’Alfa GTA

Negli anni ’60 le Alfa Romeo Giulia GTA erano protagoniste sui circuiti; poi la lunga parabola discendente del marchio, che ora cerca con una serie

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli