2019-grsupragt4concept-headon-512515

More bumba for Supra

La sportiva Toyota che condivide con la BMW Z4 scocca e motori potrebbe fare un salto di potenza con una versione dotata di motori M.

Realizzare una sportiva d’immagine in co-progettazione è stata una scelta dettata dall’economia, visti gli scarsi numeri di mercato previsti e la tradizionale prudenza del pur potente marchio giapponese.
Ma per una vettura iconica come la Supra, che ai tempi faceva da riferimento in tema di prestazioni con il suo 6 cilindri in linea biturbo, essere seconda alla gemella diversa dell’Elica azzurra, visto che tutto l’hardware proviene da lì, non è facile.

Così sono in corso trattative per colmare il gap montando sulla scocca il 6 in linea delle prossime M3/M4, di cui Toyota ambirebbe poter disporre nella variante Competition, quella da 510 cavalli con cambio a doppia frizione a sette marce. La versione dovrebbe intitolarsi GRMN, con le prime lettere riferentesi alla Gazoo Racing che ormai sovrintende alle Toyota sportive, e dovrebbe esssere prodotta in serie molto limitata, si parla di soli 200 esemplari, dal 2023. Il look dovrebbe essere poi molto più aggressivo delle versioni base, ispirato alla GT4 delle foto.

BMW dal canto suo non è propriamente entusiasta all’idea di cedere il suo nuovo propulsore, sia perché la serie Supra dovrebbe terminare già nel 2025, sia perché un progetto nato per ridurre i costi potrebbe trasformarsi in un boomerang commerciale sulle vendite delle prossime M di media taglia.

In ogni caso, seguendo la propria abituale riservata politica di comunicazione, Toyota non commenta sui progetti futuri e tutte le info provengono da rumors dell’ambiente. Un ambiente che parla però di un progetto già fatto e finito, tanto che ne è stato addirittura fissato il prezzo, attorno a 100.000 euro, circa il doppio della Supra con il motore 3.0.
Vedremo se l’attuale contrazione di mercato ostacolerà o addirittura promuoverà la Supra GRMN.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Ma perché?

La scelta del nome di un’auto è sempre un’operazione complessa, deve avere un senso in parecchie lingue, dev’essere facile da ricordare, non deve ricondurre a

Leggi Tutto »

Dopo lo sport, il lusso

Con la presentazione della nuova Maybach Mercedes rinforza ulteriormente la sua presenza nei segmenti top di gamma, nell’ottica di concentrarsi sul nuovo concetto di lusso.

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli