official-g80m3-g82m4-production-leaked-4

Ecco le nuove M

Le foto sfuggite “ad arte” sul web a ridosso della presentazione ufficiale mostrano il nuovo aspetto delle sportive BMW.

La notizia saliente è che che M3 ed M4 hanno la stessa griglia verticale della Serie 4 di seconda generazione appena rivelata. L’aspetto è decisamente muscoloso, mentre il design della parte posteriore incorpora un diffusore per migliorare la deportanza, un sottile spoiler a labbro e uno scarico sportivo a quattro uscite.
Anche lo stile delle ruote è innovativo, il tetto in composito è a contrasto e sono comparse scalfature che rendono il look più aggressivo.

All’interno, la traccia è quella della M5 sostituendo l’attuale schermata di infotainment sul cruscotto con una più ordinata integrata nel cruscotto. Il sistema iDrive manterrà una manopola di controllo rotante, mentre ci saranno funzionalità di assistenza alla guida significativamente più avanzate.

Sotto il cofano una versione aggiornata del sei cilindri in linea 3.0 turbo twin-scroll, che produce 480 CV e 600 Nm nella versione standard; sui modelli competition la potenza salirà oltre 500 CV.
La scocca, realizzata in alluminio e acciaio ad alta resistenza, ha una carreggiata più ampia e impiega le sospensioni a controllo elettronico; la sua grande rigidità riduce anche la trasmissione di vibrazioni passive, così M3 ed M4 potrebbero fare a meno del sound potenziato dagli altoparlanti in uso su altri modelli della Casa. Ancora incerto se le auto saranno dotate o meno di sterzatura posteriore; certa invece l’adozione della 4×4, con la possibilità di trazione solo posteriore in modalità drift.

Dovremo attendere questa sera i dati ufficiali, ma tutto lascia pensare che l’attuale 0-100 di 3,9 secondi della CS potrebbe essere ridotto, grazie anche al launch control disponibile sulle versioni con cambio automatico a otto marce. Restano comunque disponibili le versioni con trasmissione manuale a 6 rapporti.

Nessun sostegno elettrico al motore, ma la Motorsport ha lasciato intendere che questa sarà l’ultima serie dotata di propulsione esclusivamente a combustione.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una td, per fortuna….

Le novità con motore Diesel sono ormai una vera rarità. Per cui ben venga l’Audi Q2 con il 2.0 TDI da 150 CV. Perché piaccia o no, per il gasolio c’è ancora spazio

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli