Clipboard01

Elon tira la cordata

Per battere Toyota sul tempo, Musk annuncia una nuova batteria più performante, che sarebbe già in produzione.

Durano più a lungo, costano meno e hanno più potenza. Si tratta di accumulatori e questo in sintesi è stato il discorso del patron di Tesla al battery day, un annuncio che mira a far mantere alla sua società la posizione di primato che sinora l’ha contraddistinta.
Il nuovo prodotto è contraddistinto dalla sigla 4680; si tratta di celle di forma cilindrica più grandi delle precedenti che sono assemblate in cluster per formare il pacco della capacità richiesta. Secondo Musk forniscono cinque volte più energia di prima, con una potenza sei volte superiore e consentono fino al 16 percento in più di autonomia. Tesla afferma che la produzione di queste batterie è già iniziata.

A lato però, il tycoon spara una notizia ancor più importante: grazie all’evoluzione di scala dei prodotti, pianifica entro il 2023 la messa sul mercato di una vettura utilitaria, che dovrebbe costare attorno ai 25.000 $ e dovrebbe essere prodotta nello stabilimento di Berlino.
Sappiamo quanto il nostro sia bravo nell’utilizzo dei media, ma mi sorge spontanea una domanda:
se la capacità è 5 volte superiore, come mai l’autonomia sale solo del 16 per cento?
Qualcuno ha la risposta?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Idrogeno, eterna chimera

Periodicamente torna il totem idrogeno, idealizzato come soluzione definitiva ma da sempre concetto più ideologico che conveniente. L’idrogeno lo conosciamo tutti. Sì, perché te ne

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli