01-Opel-Mokka-e-512164

Mokka elettrica

La Opel annuncia la sua ultima nata. La Mokka che vedremo in Italia all'inizio del 2021. Anche in versione full electric

In tempi di coronavirus le novità in campo automobilistico vengono quasi sempre annunciate e presentate solo in videoconferenza. Capita più o meno con tutti i big dell’auto costretti a fare i conti con un nemico perfido e invisibile. Questa volta è la Opel che con il ceo Michael Lohscheller illustra al mondo le caratteristiche della nuova Mokka che presto vedremo sulle nostre strade.

L’auto, già ordinabile nelle concessionarie, sarà in Italia a partire da inizio 2021 a un prezzo di attacco di 22.200 euro.
L’aspetto più importante da sottolineare è che nella gamma è già presente la versione elettrica: costa 34.000 euro. Cifra che, grazie a incentivi statali e di Opel e eventuale rottamazione, scende fino a 23.000 euro.

La Mokka-e dispone di un motore da 136 CV e 260 Nm di coppia, è il medesimo delle “consanguinee” DS 3 Crossback E-Tense e Peugeot e2008. Le batterie da 50 kWh, sono collocate sotto il pavimento e, ad esempio, utilizzando una colonnina di ricarica da 100 kW, si ricaricano per l’80% in soli 30 minuti. Velocità massima limitata a 150 km/h e tre modalità di guida: Sport, Normal e Eco, mentre l’autonomia è di 320 km.

Naturalmente oltre alla “e” ci saranno anche le Mokka tradizionali con motori a combustione interna. Si tratta del 3 cilindri 1.2 turbo benzina e del 4 cilindri 1.5 td con potenze comprese tra i 100 e 130 CV e consumi che oscillano tra 4,8 e 3,8 litri/100 km.

Normalmente a questi propulsori è accoppiato un cambio manuale a sei marce: la versione più potente è offerta anche con un automatico a otto rapporti. Lunga 4 metri e 15 cm, la Mokka mette in mostra linee pulite ed essenziali con un abitacolo dominato dalla plancia totalmente riprogettata. Di fronte al guidatore è presente un cruscotto digitale, affiancato dal display touch (da 7” o 10”) per il consueto pacchetto multimediale.

Nella dotazione, di serie o optional, sono inclusi diversi accessori: tra i principali il cruise control adattivo e il sistema di mantenimento automatico della carreggiata. Tutte hanno di serie il freno di stazionamento elettrico e il riconoscimento dei segnali stradali. La dotazione contempla inoltre la telecamera posteriore e il dispositivo di parcheggio automatico.

Quanto al resto, il catalogo permette di scegliere di ottenere interni in pelle o Alcantara, oltre al sedile riscaldato con funzione di massaggio per chi guida e la ricarica a induzione per i telefoni cellulari.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Una td, per fortuna….

Le novità con motore Diesel sono ormai una vera rarità. Per cui ben venga l’Audi Q2 con il 2.0 TDI da 150 CV. Perché piaccia o no, per il gasolio c’è ancora spazio

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli