AMI – 100 � ËLECTRIC, LA SOLUZIONE DI MOBILITA’ ELETTRICA ACCESSIBILE A TUTTI_ (1)

Ci vediamo in centro?

Una microcar perfetta per gli spostamenti nelle aree centrali delle grandi città. E' la Citroën Ami

Per muoversi in città è perfetta. Meglio ancora: è perfetta per il centro città. Perché è piccola, molto piccola (appena 2 metri e 41 cm), perché si parcheggia quasi dappertutto e perché, last but not least, è elettrica. Parlo della lillipuziana Citroën Ami che la casa francese ha fatto provare alla stampa lungo vie del cosiddetto quadrilatero della moda milanese.

Un’auto, per l’esattezza un quadriciclo, che potrebbe lasciare il segno. A un design decisamente anticonvenzionale e fuori da ogni schema, abbina soluzioni perfette per le più grandi e congestionate metropoli. Trattandosi di un quadriciclo si può guidare già da 14 anni e il rovescio della medaglia è che la velocità è plafonata a 45 km/h.
Ma è un handicap che si supera velocemente: ho guidato la Ami per una ventina di chilometri “sgattaiolando” nel traffico di Milano senza particolari problemi, constatando che in fondo 45 km/h possono bastare per muoversi nei continui stop and go metropolitani.

Se l’esterno sorprende per le forme inusuali ma parecchio “charmant”, l’abitacolo convince subito. E’ super essenziale, ovvio, ma è spazioso quanto basta per accogliere due persone. I sedili, meglio forse dire, le panchette ospitano passeggeri di tutte le taglie e la guida è facile come…. bere un bicchier d’acqua.

Niente cambio: solo tre pulsanti (drive, folle e retromarcia) sul lato sinistro del sedile di guida. Giri perciò la chiave d’accensione, premi il tasto drive e parti. La Ami raggiunge in una manciata di secondi i 45 km/h, permettendo partenze decise ai semafori o nelle situazioni in cui è necessario uno spunto da fermo adeguato. L’autonomia dichiarata è di circa 70 chilometri, grazie alla presenza di una batteria agli ioni di litio da 5,5 kW/h posta sotto al pianale.

La ricarica si effettua con una normale presa domestica da 220 Volt e per un “pieno” sono sufficienti tre ore. Altrettanto piacevole la sensazione di luminosità, grazie alle ampie superfici vetrate e al tetto panoramico di serie. Per i nostalgici come il sottoscritto, mi piace segnalare i vetri laterali ad apertura basculante: una citazione al passato di Citroën, con particolare riferimento alla mitica 2CV.

Post-production : Astuce Productions

Le Ami arriveranno in Italia da novembre: a quel tempo verranno diffusi i listini ufficiali. I responsabili del marchio hanno però assicurato che Ami avrà un prezzo di attacco (incentivi compresi) di circa 5.400 euro. Davvero niente male per un oggetto che vuole essere una risposta concreta alle nuove esigenze di mobilità sui percorsi più brevi.

Quanto alle vendite, Ami verrà offerta con soluzioni, dicono, particolarmente vantaggiose per il cliente che si concretizzano in special modo in due tipologie di offerta: la prima con ecobonus statale,prevede 35 rate mensili da 19,99 euro, con un anticipo di 1.990 euro. La seconda con ecobonus statale e rottamazione contempla 35 rate mensili sempre da 19,99 euro con un anticipo di 1.260 euro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli