nbndfvjk

Dalle smart alla Grenadier

Si è concluso l’iter dell’acquisto di Ineos da Daimler-Benz dello stabilimento ex-smart di Hambach, in Alsazia. La Grenadier ha ora il suo sito produttivo.

L’accordo con i tedeschi è stato raggiunto e Ineos ha sospeso i talks in corso in Portogallo, a Estarreja, e in Galles, a Bridgend, per le eventuali location alternative destinate a ospitare lo sede costruttiva delle Grenadier.
Lo stabilimento in Francia è ideale sia per la collocazione geografica e le connessioni logistiche, sia perché è già dotato di quello che occorre per allestire la produzione.

Hambach, nella Mosella e non lontano dal confine tedesco, impiega attualmente 1.600 dipendenti e Ineos ha dichiarato che ci sarà piena occupazione per 1.300, senza chiarire però se ci siano o meno in corso contatti con le amministrazioni locali per assorbire gli esuberi.
Tuttavia la produzione verrà allestita senza ridurre quella delle Fortwo, che per ora continueranno a uscire dallo stabilimento in attesa che l’intera filiera sia trasferita in Cina.

Ineos ha pianificato che dallo stabilimento usciranno tra 15 e 20.000 unità annue e i veicoli che avranno una distribuzione sull’intero mercato mondiale viste le caratteristiche che si pongono a riferimento per l’utilizzo professionale. Ricordo che le Grenadier adottano unità propulsive a sei cilindri a benzina e Diesel acquistate da BMW; i prezzi dovrebbero partire da circa 60.000 euro e l’inizio della produzione è previsto nella seconda metà del 2021.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Sempre più elettrici gli Usa

L’amministrazione Biden ha deciso di spingere sull’acceleratore della mobilità elettrica, l’investimento previsto è di addirittura 174 miliardi di dollari. Una vera pioggia di denaro su

Leggi Tutto »

La buona Stella

Per il gruppo Daimler sembra che il vento stia cambiando: in aumento le vendite di Mercedes e Smart, con un significativo incremento anche dei modelli

Leggi Tutto »

La UE della follia

Ulteriore giro di vite sulle automobili, senza considerare le difficoltà di una popolazione che, perdurando la pandemia, a tutto può pensare fuorché a cambiare auto.

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli