kjsdnkldfrmjgvlkdfm

Le chiacchiere e la realtà

Usare un’auto elettrica fuori dall’ambito urbano è ancora un percorso a ostacoli. L’esperienza di una coppia brit con la Porsche Taycan.

Una vera epopea quella vissuta dai coniugi Barnes in UK che, fidandosi dei proclami di elettrificazione di Johnson, hanno deciso di affrontare con la loro fiammante Porsche Taycan 4S quello che con un auto tradizionale è solo un piccolo spostamento, un viaggio di 209 km.
In un clima di piena fiducia i nostri partono da Bournemouth con un’autonomia residua di circa 72 km, fidandosi di poter ricaricare l’auto lungo il percorso a una delle numerose (sulla carta) colonnine fast charge. La prima, lì vicino, è fuori servizio da settimane. A questo punto raggiungono un garage del marchio che con un caricabatterie lento dà loro, con l’attesa di mezzora, l’autonomia per raggiungere la motorway, dove le colonnine abbondano.

Errore. La prima charging station funziona solo chiamando un call center che sta per chiudere, la seconda ha un dispositivo da 7 kWh che “stacca” dopo 45 minuti, inutile quindi a fornire autonomia sufficiente alla batteria da 79,2 kWh della Taycan. Un automobilista li informa che c’è un albergo nei dintorni con un caricabatterie; telefonano ma nessuno sa dire loro se sia compatibilie con il sistema Porsche.
Proseguono, constatando come altre due stazioni non siano in funzione e quando alla fine ne trovano una attiva, è un supercharger solo per Tesla.
Alla fine trovano il modo di fare un’ulteriore parte di ricarica e tornano a casa, con solo l’11% di autonomia residua e un carico d’ansia da guerra mondiale; sono passate ben nove ore dalla loro partenza.

Pensando di essere stati solo sfortunati durante la loro prima uscita, il giorno dopo il marito di Linda si è recato alla città più vicina dove ci sono tre punti di ricarica in un parcheggio. Nessuno funzionava. Poi è andato in un pub locale dove ce n’è uno nel parcheggio; neanche quello funzionava. Anche alla stazione di servizio della BP locale ce n’era uno out of order.

Se questa è la situazione in un Paese che strombazza la pure electric mobility tra dieci anni e che dispone di mezzi finanziari più che solidi, posso solo immaginare la futura realtà in Italia, dove quanto a chiacchiere non siamo secondi a nessuno, ma se parliamo di fatti…

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Tiratura limitata

La UX della Lexus si propone in un allestimento limitato a soli 60 esemplari e con una dotazione ancor più sofisticata Lexus presenta un allestimento

Leggi Tutto »

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli