kjnkjjdfklvjmdf

Hyundai gioca…col fuoco

Dopo quello relativo alle Kona elettriche, un nuovo richiamo della Casa coreana verte ancora sull’obiettivo di eliminare un rischio di incendio, questa volta sulle Tucson.

Proseguono i rischi di incendio delle Hyundai, che sottendono a una nuova serie di richiami. Dopo la campagna relativa alle Kona Electric che ha coinvolto 77.000 auto in tutto il mondo, ora un altro richiamo per 471.000 Suv, dotati però questa volta di gruppi motore a combustione.
In particolare si tratta di un problema nelle Tuscon realizzate tra il 2016 e il 2018 e in alcune serie del 2020, che riguarda il computer di bordo, il quale a seguito di un sovraccarico potrebbe prendere fuoco.

Il rischio è considerato serio, visto che la Casa chiede ai proprietari dei veicoli interessati di parcheggiarli all’esterno e in spazi aperti in attesa della verifica e dell’eventuale riparazione. Diversi resoconti dei media statunitensi informano infatti che il problema si sarebbe verificato su alcune vetture, ma anche come le Tucson dotate della funzione Smart Control Cruise non facciano parte dell’elenco.
L’ultimo richiamo fa parte delle indagini in corso su questo stesso problema; ci sono stati casi di incendio nelle auto Hyundai, ma la società sostiene non siano mai stati riscontrati feriti a loro causa. Le campagne sono però frequenti: ancora a settembre il richiamo di circa 180.000 unità Tucson per un inconveniente legato alla corrosione che avrebbe potuto causare un cortocircuito nel sistema dell’Abs.
Hyundai e Kia sono state oggetto di una indagine da parte dell’NHTSA (l’ente per la sicurezza stradale Usa) per aver ritardato le campagne di richiamo con l’esito di pesanti multe e le società, pur non ammettendo la propria colevolezza, hanno informato che avrebbero pagato la penale anziché contestare l’ordine. Di fatto oltre otto milioni di veicoli coreani hanno avuto un problema negli ultimi cinque anni.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Le due facce della medaglia

Da un lato il salone di Monaco, celebrazione in pectore della transizione dell’automobile verso l’elettrodomestico, dall’altro l’inossidabile Morgan, che va avanti con una nuova edizione

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli