Holger Maske Juli 2020

L’ultima delle aspirate

Debutta la 911 GT3 modello 992, attesa con impazienza sin dal debutto della nuova serie, unico 6 boxer aspirato in gamma.

Anche questa 911 GT3 rispetta la formula che ha reso famosa la serie: motore aspirato, materiali leggeri e carico aerodinamico elevato. Il motore è un 6 boxer rigorosamente aspirato da 4 litri a carter secco che eroga 510 CV e 469 Nm e spinge fino alla linea rossa di 9.000 giri, con una risposta istantanea ai comandi dell’acceleratore grazie a sei corpi farfallati indipendenti. Non ci sono più i supporti motore controllati elettronicamente poiché si è ritenuto non valessero il peso aggiuntivo, mentre la massa della vettura è di 1.593 kg, più o meno la stessa del modello precedente. A questo scopo sono state sostituite parti metalliche con plastica rinforzata con fibra di carbonio, come per il cofano e l’alettone posteriore. Lo spoiler a labbro è regolabile e il diffusore può essere impostato in più posizioni per l’uso in pista; anche l’alettone posteriore è regolabile. L’aerodinamica della GT3 può essere commutata tra una configurazione stradale e una da pista, che aumenta la deportanza fino al 150% ; comunque anche in configurazione stradale la deportanza è circa il 50% in più rispetto a prima.

Per la prima volta nella storia delle GT3 l’assale anteriore è a doppio braccio oscillante invece che McPherson, una configurazione completamente nuova presa dalla GT3 Cup, che dà maggiore precisione all’avantreno e garantisce stabilità in curva. Anche la sospensione posteriore multi-link non condivide alcun pezzo con gli altri modelli 911.
Si potrà scegliere tra un cambio manuale a 6 marce o un cambio a doppia frizione a 7 marce; in questo caso, viste le critiche alla soluzione precedente, una leva del cambio adeguata è posta nella console centrale.
Le ruote con bloccaggio centrale a dado sono da 20″ davanti e da 21 dietro, con pneus rispettivamente da 255 e 315. Freni anteriori da 408 mm standard, in opzione carboceramici da 410 mm.

Vmax di 320 km/h (318 con il PDK), 0-100 in 3,4 s; consegne da maggio. Prezzo base di 172.587 euro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La prossima R di VW

La svolta elettrica del marchio tedesco non lascerà indietro i modelli sportivi: la concept ID.X potrebbe sostituire la Golf R. Ralph Brandstätter, ad di VW,

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli