2

Ricordando l’Isetta

Proprio come la sua antenata ha dimensioni lillipuziane, ma è elettrica e dovrebbe essere in vendita da settembre. E’ realizzata da Micro, un’azienda svizzera

Se ne parla da più di 1 ano ma fino ad oggi non è mai andata oltre la semplice curiosità che destano i prototipi. Ora però il corso degli eventi starebbe per cambiare rapidamente e la citycar Microlino potrebbe essere in vendita entro qualche mese. La notizia proviene dal sito di Autocar.

La vettura si chiama Microlino ed è realizzata da un’azienda svizzera, la Micro, che starebbe ultimando i collaudi. Secondo i manager dell’azienda Microlino è l’auto perfetta per la stragrande maggioranza degli automobilisti che percorrono in media non più di 25 km al giorno. Secondo loro Microlino è il “mix ideale” tra moto e auto: è una elettrica due posti ma offre la giusta quantità di spazio, autonomia e prestazioni.

Nel comunicato si dice che c’è posto per due adulti e tre casse di birra, pesa 513 kg ed è in grado di raggiungere una velocità di 90 km/h.

L’autonomia supera i 125 km (tanto per fare un esempio più della Renault Twizy)di dimensioni simili o di 200 km se si opta per la batteria maggiorata. Non sono state ancora forniti dati tecnici esaustivi, ma l’azienda sostiene che Microlino può essere caricata in quattro ore da una normale presa domestica.

La parentela stilistica con la celebre Isetta degli anni ‘50 è evidentissima e si riscontra in primo luogo nell’unica portiera frontale. Il piantone dello sterzo, a differenza dell’Isetta, è fissato al pavimento, e non alla portiera.

In linea con il prezzo low cost, l’abitacolo è semplice e minimalista, ad eccezione di un display che mostra le informazioni più importanti. Sulla plancia è presente una barra orizzontale sulla quale è possibile montare telefoni e altoparlanti wireless.

I prezzi al momento ufficiosi indicano circa 12.000 euro in Europa. È probabile che Microlino venga offerta con schemi di car sharing urbano sulla stessa linea della nuova EZ-1 Renault o della Citroën Ami

E se il primo prototipo del 2018 aveva soluzioni “artiginali” la nuova Microlino 2.0 è più evoluta ed è costruita attorno a una monoscocca in acciaio stampato e alluminio per una maggiore rigidità, mentre la parte posteriore è più larga del 50% più larga per una migliore stabilità.

Micro prevede che otterrà l’omologazione UE ad agosto prima di iniziare la produzione in serie a settembre.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Made in Germany

Porsche costruirà a breve a Tubinga una fabbrica per batterie ad alte prestazioni L’espansione del Gruppo Volkswagen nel campo dell’elettrificazione sta procedendo con una rapidità

Leggi Tutto »

Volt e hi-tech

Al Salone di Shanghai Audi svela sua prossima primizia elettrica, la lussuosa A6 e-tron concept che debutterà nel corso del 2022 Questa anteprima assoluta viene

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli