P90395666_highRes

Ibrido di base

La BMW 320e Touring è l’entry level della gamma ibrida della station media, ma ha una completa dotazione di serie ed è molto piacevole da guidare.

La BMW 320 in versione Touring, cioè station wagon, la conosciamo bene. E’ l’auto che ha stabilito un punto fermo nello stile delle familiari sportive, una vettura con maggior spazio a bordo rispetto alla berlina (nemmeno troppo, a dire il vero), che conferma però la generale impostazione sportiva del modello. E nella versione 320e, entry level delle ibride di Monaco, le cose non cambiano. Qui il sistema ibrido plug-in è costituito dal motore a benzina 4 cilindri twin turbo da 2,0 litri nella versione da 163 CV e da un motore elettrico da 113 CV; la potenza complessivamente disponibile, al solito non pari alla somma algebrica delle due unità, è di 204 CV, mentre la coppia massima è di 350 Nm.

La trazione è sulle ruote posteriori tramite l’ottimo cambio Steptronic a 8 rapporti; è prevista però l’opzione della trazione integrale X-Drive. La nuova BMW 320e Touring va da 0 a 100 in 7,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 220 km/h, mentre in modalità elettrica arriva a 140 km/h prima di chiamare in causa il propulsore a combustione. Inoltre è una plug-in e quindi ha la possibilità di ricaricare l’accumulatore da12 kWh attraverso una presa di corrente esterna, garantendo così, nel caso si possa effettuare la connessione presso il proprio domicilio, una percorrenza quotidiana tra 47 e 50 km a zero emissioni. La batteria ad alto voltaggio può essere caricata con un massimo di 3,7 kW da 0 all’80% della sua capacità totale in 2,6 ore e da zero al 100% in 3,6 ore.

L’interno è tradizionale nell’impostazione, particolare che si evince anche dalle superfici vetrate ridotte, ma di ottima fattura e realizzato con materiali di qualità. Il volante ha una dimensione corretta e adatta alla guida sportiva, ma la corona è di diametro eccessivo e non garantisce a tutti una presa salda e confortevole; sulle razze ci sono i comandi per gestire l’infotainment, le comunicazioni e il controllo di velocità adattivo, che si aggiunge al nutrito numero di ADAS di cui la 320e è fornita di serie. La plancia è dominata dalla schermo che si aziona anche tramite la manopola e i tasti sulla consolle centrale; anche il cruscotto è costituito da un display, la cui visualizzazione varia a seconda del modo di guida impostato. Di serie c’è anche il BMW Live Cockpit Plus che mediante la connessione satellitare (l’auto è sempre connessa grazie a una sim dedicata) e il database di molti centri europei riconosce quando la vettura si trovi in una grande città e attiva automaticamente la modalità di guida puramente elettrica. Ampia la zona bagagli, con una volumetria da da 410 a 1420 litri, pur se la struttura dell’auto è quella di una sport touring, che non consente quindi notevole agio in termini di altezza.

Su strada si apprezza la tradizionale ottima messa a punto di tutti i sistemi, che cooperano per rendere piacevole e istintiva la guida sin dal primo momento. La 320e è fluida e veloce ma realizza anche un’ottima resa chilometrica grazie alla taratura del sistema elettrico, che interviene costantemente nella guida. Notevole il comfort di marcia grazie anche alla notevole silenziosità, mentre se si passa alla taratura sportiva l’impressione, particolarmente per la prontezza di erogazione della coppia, è quella di disporre di molti più dei 204 CV effettivi. Ottima anche la taratura delle sospensioni, che anche nella modalità turistica consente di percorrere traiettorie precise senza oscillazioni o imperfezioni pur assorbendo efficamente asperità e cunette. L’impressione è sempre di un perfetto controllo della vettura, con tutti comandi a portata di mano e molto efficaci in ogni condizione, caratteristica peraltro peculiare di tutte le BMW, che si apprezza già in questo modello di ingresso. Ingresso sì, ma non proprio alla portata di tutti: per la 320e Touring occorrono infatti 50.300 euro,

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Twingo Electric Vibes

La cittadina di Renault si adatta alla perfezione alla trazione elettrica e l’autonomia è sufficiente per una circolazione giornaliera ad ampio raggio. La Twingo è

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli