lkcm lkòm,vbc lò,vbgòl ,

Tesla fa sempre più sistema

L’abilità di Musk nel favorire l’emotività che caratterizza i movimenti borsistici è ancora una volta alla base della nuova capitalizzazione di Tesla, che ha portato il valore complessivo dell’azienda a un trilione di dollari.

Dopo essere riuscita a evitare quella che sembrava morte certa, Hertz ha deciso di acquistare 100.000 veicoli Tesla entro la fine del 2022. Considerando che l’azienda aveva chiesto accesso al Chapter 11 (la procedura fallimentare Usa con obbligo di ristrutturazione) circa un anno fa, prevedere una spesa stimata di 4,2 miliardi di dollari per l’acquisto di vetture Tesla e convertire quindi alla trazione elettrica il 20% della flotta globale della società sembra un tantino azzardato.

Certo che per Tesla questo è invece un colpaccio, tanto che in borsa le sue azioni hanno raggiunto una capitalizzazione di mercato di 1 trilione di dollari, con il valore salito a oltre 1.045 $ in brevissimo tempo; il titolo ha chiuso poi la giornata in rialzo del 12,66% a circa 1.022 dollari. Secondo esperti borsistici, si tratta del più grande acquisto singolo di veicoli elettrici mai avvenuto, ma anche del più grande incremento di valore di un’azienda nel corso di una sola giornata.

L’analisi della situazione richiede però una valutazione attenta. Hertz dice che sta evolvendo verso una società di mobilità piuttosto che di noleggio. “I veicoli elettrici sono ormai diffusi e abbiamo appena iniziato a vedere un aumento della domanda e dell’interesse globali”, ha affermato il CEO ad interim Mark Fields. “La nuova Hertz aprirà la strada come azienda di mobilità, a partire dalla più grande flotta di veicoli elettrici a noleggio in Nord America, con l’impegno a far crescere la nostra flotta di veicoli elettrici e fornire la migliore esperienza di noleggio e ricarica per i clienti leisure e business di tutto il mondo”.

Fields è entrato a far parte di Hertz a giugno, diventando CEO in ottobre; in precedenza ha guidato la Ford dal 2014 al 2017, dove si è concentrato sulla trasformazione della Casa automobilistica in un’azienda focalizzata sulla tecnologia. Il concetto in sè è privo di significato concreto, ma l’affermazione che un’attività si possa trasformare in una “società di mobilità” è stata resa popolare da Fields. E dopo aver ricevuto il benservito da Ford nella lotta di potere con Joe Hinrichs ora fa riemergere il suo etereo criterio anche nel nuovo impiego; mi domando se lui e Musk siano amici o quantomeno frequentino gli stessi club.

Nel concreto degli ambiti industriale e di business, però le 100.000 vetture non saranno acquistate fino alla fine del 2022 a causa di problemi e di risorse, come la carenza di chip; senza contare che prima di immettere i veicoli nella flotta occorre assicurarsi che le colonnine di ricarica nei parcheggi siano operative.
Secondo le dichiarazioni ufficiali di Hertz : “la società sta installando migliaia di caricabatterie in tutta la sua rete di localizzazione. I clienti che noleggiano una Tesla avranno accesso a 3.000 stazioni Tesla negli Stati Uniti e in Europa. Hertz offrirà un’esperienza di noleggio premium e differenziata per i veicoli elettrici Tesla. Ciò include una guida digitalizzata per educare i clienti sul veicolo elettrico per farli partire rapidamente e, a breve, un processo di prenotazione del noleggio di veicoli elettrici accelerato tramite l’app mobile Hertz”.

Ci manca solo la rieducazione e siamo a posto. In ogni caso si osserva chiaramente come Elon Musk abbia ormai una rete di sostenitori nell’ambiente automobilistico che lo aiutano a far decollare più i guadagni borsistici che la produzione effettiva. Il criterio della setta, di cui ho trattato tempo fa, è quindi sempre più attuale.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Fuga in avanti

Le restrizioni comunitarie sull’auto vengono imposte con l’intento dichiarato di porre rimedio ai danni ambientali. Peccato sia tutto un teatrino della politica privo di senso

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI ARTICOLI!

Iscriviti GRATIS alla nostra newsletter, riceverai ogni settimana un aggiornamento con i nostri migliori articoli